L’intervento di Proni e Barattoni sulla commemorazione di Ettore Muti

“Il fascismo non è tollerabile, il fascismo non è un’opinione: è un reato, dal 1952.
La memoria della Resistenza è un patrimonio che ci accomuna, perciò quest’estate abbiamo partecipato, in collaborazione con la Consulta Antifascista della Provincia di Ravenna, alla raccolta di firme contro la celebrazione annuale di Ettore Muti e siamo a fianco dell’ANPI e dei sindacati nella loro presa di posizione riguardo alla commemorazione.
Ieri abbiamo preso parte alla commemorazione dell’eccidio del Ponte dei Martiri. Come abbiamo visto non è un rituale stanco ma la celebrazione della Costistuzione del nostro Stato e il riconoscimento a chi si è sacrificato per gli ideali di libertà nel nome dell’antifascismo. Abbiamo apprezzato molto la partecipazione, anche quest’anno, di sua eccellenza il Prefetto. Siamo convinti che impedire la propaganda e l’apologia di fascismo con le ideologie razziste e xenofobe mai sopite non sia liberticida.
Per questo continueremo a impegnarci quotidianamente affinché si possa definitivamente impedire la rievocazione di un gerarca fascista.”

Eleonora Proni, segretaria provinciale PD Ravenna
Alessandro Barattoni, segretario comunale PD Ravenna

Iscriviti alla newsletter